BLOG

diritto di recesso

La tutela degli interessi dei soci: il diritto di recesso

04 Apr 2018, by Luca Borsani in Area Finanziaria e aziendale, Area legale, Diritto commerciale

La tutela degli interessi dei soci: il diritto di recesso nelle società di persone 

Il diritto di recesso è la facoltà attribuita al singolo partecipante di sciogliersi unilateralmente dal vincolo che lo unisce aglialtri soci, a cui consegue la liquidazione della quota societaria. Si tratta di una ipotesi eccezionale, rispetto alla regola generale che il contratto crea un vincolo indissolubile.

Ai sensi dell’art. 2285 c.c., il socio può recedere liberamente in due casi ben precisi: previo avviso quando la società è a tempo indeterminato o per tutta la vita di uno dei soci.

Nel caso in cui la società sia contratta a tempo determinato il recesso potrà essere esercitato quando sussista una giusta causa o per le cause stabilite nello Statuto sociale.

La dichiarazione di recesso da società personale è un atto unilaterale recettizio costituita da una manifestazione di volontà. Essa non ha carattere formale e può risultare da un comportamento concludente, purché inequivocabilmente diretto al recesso dalla società.

La giusta causa di recesso

Il diritto di recesso può essere esercitato in presenza di una giusta causa. Non essendo previsto un elenco tassativo di tali situazioni, la giurisprudenza ha delineato negli anni una disciplina applicabile.

Come principio generale,

La giusta causa di recesso del socio individuata nell’articolo 2285 c.c. si sostanzia nel comportamento degli altri soci che sia tale da costituire violazione degli obblighi derivanti dal contratto sociale ovvero dei doveri di fedeltà, lealtà, diligenza o correttezza inerenti alla natura fiduciaria del sottostante rapporto sociale, tale da far ragionevolmente venir meno nelle socio recedente la fiducia riposta negli altri soci (Tr. Roma 2015)

La giurisprudenza limitava la casistica della ricorrenza della giusta causa di recesso a tutti quegli inadempimenti e scorrettezze degli altri soci, incidenti sulla natura fiduciaria del rapporto. La dottrina ha decisamente ampliato l’elenco, facendovi rientrare anche fatti rilevanti di carattere oggettivo, riguardanti il soggetto recedente.

A seguito, il video di approfondimento dell‘Avv. Luca Borsani.

Articolo redatto con la collaborazione della dottoressa Chiara Servidio

La tutela degli interessi dei soci: il diritto di recesso

by Luca Borsani time to read: 1 min
0