BLOG

srl

La riforma delle Srl

14 Mag 2019, by Lucio Mariani in Area Finanziaria e aziendale, Area Fiscale, Contabilità e bilancio

La riforma delle Srl

Il Dlgs 14/2019 di riforma delle procedure concorsuali, Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza, ha modificato l’articolo 2477 c.c. III e IV comma, apportando modifiche che hanno il compito di rafforzare il ruolo dei soggetti preposti alla vigilanza dell’attività d’impresa delle Srl.

L’innovazione riguarda principalmente la presenza del collegio sindacale, che, a fronte delle modifiche, diventerà obbligatoria per più di 175mila piccole Srl.

La nuova disciplina prevede infatti l’abbassamento dei limiti di fatturato, di attivo patrimoniale e di organico dipendente, oltre i quali vi è l’obbligo di dotarsi del collegio sindacale o del revisore contabile.

Basterà che in due esercizi consecutivi la società abbia superato i 2mln di euro di fatturato (8,8 mln ante riforma), oppure 2mln di euro di attivo patrimoniale (4,4 mln ante riforma), o abbia un organico superiore a 10 dipendenti (50 ante riforma). La presenza per il tempo indicato di anche uno solo di tali elementi costringerà la società a dotarsi dell’organo di controllo e/o del revisore.

L’obbligo verrà meno quando tutti i parametri considerati saranno al di sotto delle soglie per tre esercizi consecutivi.

Coloro che, in base alle modifiche apportate, rientrino in tali previsioni, avranno a disposizione 9 mesi dall’entrata in vigore del Dlgs attuativo, per adeguarsi; per tutto il periodo di proroga rimarranno validi gli atti costitutivi e gli statuti societari già esistenti, pur se non conformi alle nuove disposizioni.

Un ruolo importante viene riservato al conservatore del registro delle imprese, il quale dovrà segnalare al tribunale competente qualora, riscontrato il superamento delle soglie, l’assemblea non provveda a nominare entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio, l’organo di controllo o il revisore. La normativa fa salva la possibilità per qualunque soggetto interessato, di richiedere personalmente la nomina d’ufficio al magistrato.

Obbligatorietà della nomina dell’organo di controllo per le Srl.

L’art. 2477 c.c. elenca i casi di obbligatorietà della nomina del collegio sindacale o del revisore contabile. Grazie alla riforma citata, ad oggi l’obbligo vi sarà nei seguenti casi:

1. società tenuta alla redazione del bilancio consolidato;

2. società che esercita controllo su una società obbligata alla revisione legale dei conti;

3. Superamento, per due esercizi consecutivi, dei limiti di soglia sopra elencati (fatturato, attivo patrimoniale, organico dipendente)

Qualche consiglio

Il termine ultimo per la nomina del revisore contabile sarà il 16/12/2019, qualora i due esercizi 2017-2018 sforino le soglie indicate.

Il consiglio è quello di procedere già nella fase di approvazione del bilancio 2018.

I nostri consulenti sono a Vostra disposizione per qualsiasi delucidazione.

Articolo redatto con la collaborazione della Dott.ssa Chiara Servidio

La riforma delle Srl

by Lucio Mariani time to read: 2 min
0