BLOG

fatturazione

Fatturazione elettronica: il ruolo chiave del professionista

31 Mag 2018, by Lucio Mariani in Area Finanziaria e aziendale, Area Fiscale, Contabilità e bilancio

Fatturazione elettronica: il ruolo chiave del professionista

La fatturazione elettronica, come già ampliamente delineato nell’articolo ad essa dedicato, è una delle innovazioni più importanti del 2018.

Proprio in relazione ad essa viene a delinearsi un importantissimo ruolo svolto dal professionista abilitato, che non solo faciliterà l’introduzione di questo importante strumento, ma fornirà un vero e proprio servizio, facilitandone la comprensione e l’applicazione.

Il ruolo determinante della figura professionale è stato affermato dal Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili e ribadito dall’Agenzia delle entrate, la quale ha previsto una riserva di attività a loro favore.

Il professionista, adeguatamente formato e in possesso di un software dedicato, potrà gestire, in conto del cliente, tutto il procedimento di fatturazione elettronica, dalla generazione della fattura attiva alla ricezione della fattura passiva. La conservazione di tutta la documentazione permetterà inoltre la consultazione in ogni momento, da parte dell’utente, del singolo documento.

Fatturazione attiva

Il cliente dovrà unicamente occuparsi di accedere all’area a lui dedicata del sistema operativo dello studio ed inserire i dati obbligatori (data, numero e dati dei soggetti interessati). Il professionista effettuerà un’analisi preventiva sulla correttezza dei dati e all’esito positivo di questa firmerà digitalmente il documento che verrà trasmesso al servizio di interscambio.

Lo studio provvederà poi a conservare digitalmente le ricevute e le relative notifiche, con apposizione della marca temporale. Il sistema di conservazione digitale permette la consultazione da parte del cliente di ogni fattura emessa.

Fatturazione passiva

Per quanto riguarda il ciclo passivo, lo studio professionale avrà il compito di ricevere la fattura d’acquisto e, tramite programma, convertirla in un formato che consenta la funzione di controllo dei dati. Si procederà dunque alla contabilizzazione di Iva e costo ammessa e alla protocollazione e conservazione digitale. La fattura verrà inserita a sistema, raggiungibile dall’utente tramite area personale, catalogata in macro aree, a loro volta suddivise per categoria, secondo le esigenze del cliente.

Archiviazione

Il professionista, dopo aver attuato tutte le procedure sopra descritte, effettuerà anche un’operazione di archiviazione delle fatture. Questa pratica consentirà non solo di accedere ai documenti in breve tempo, ma soprattutto permetterà una riduzione notevole dell’utilizzo del supporto cartaceo.

 

fatturazione 1

 

In conclusione, emerge un ruolo chiave del professionista che provvede non solo alla creazione, digitalizzazione e archivio delle fatture elettroniche, ma anche al controllo preventivo delle stesse.

Articolo redatto con la collaborazione della dott.ssa Chiara Servidio

 

Fatturazione elettronica: il ruolo chiave del professionista

by Lucio Mariani time to read: 2 min
0