BLOG

falcidia

Falcidia del credito IVA: è possibile anche nella procedura di sovraindebitamento

06 Dic 2019, by Luca Borsani in Area legale, Diritto commerciale

La falcidia del credito IVA nella procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento è stata oggetto di una recente pronuncia della Corte Costituzionale, che ne ha modificato la disciplina.

La norma sottoposta al vaglio della Corte Costituzionale è l’art. 7, comma 1, periodo terzo, legge 3/2012, per il quale

In ogni caso, con riguardo ai tributi costituenti risorse proprie dell’Unione europea, all’imposta sul valore aggiunto ed alle ritenute operate e non versate, il piano puo’ prevedere esclusivamente la dilazione del pagamento.

Secondo il Tribunale di Udine, tale norma violerebbe l’art. 3 Cost., in quanto pone il debitore che sceglie una procedura di composizione da sovraindebitamento in posizione diversa rispetto a colui che abbia i requisiti per procedere con il concordato preventivo. La ragione di tale disparità risiede nel fatto che la norma in esame prevede che l’IVA possa essere solo oggetto di dilazione e non anche di ridimensionamento, come invece accade per il concordato preventivo. La disposizione inoltre discriminerebbe anche la PA rispetto agli altri creditori privilegiati, in quanto a fronte della proposta di un pagamento parziale del tributo, sarebbe costretta a rifiutare la proposta.

La falcidia del credito IVA sarebbe quindi ammessa per una procedura e non anche per l’altra, esponendo così la norma ad illegittimità costituzionale.

Falcidia del credito IVA: la parola della Corte Costituzionale

Con sentenza n. 245/2019 la Corte Costituzionale si è pronunciata sull‘illegittimità costituzionale della previsione dell’art. 7 comma 1, legge 3/2012, nella parte in cui esclude la falcidia dell’IVA nella procedura da sovraindebitamento.

La pronuncia della Corte ha profondamente modificato la disciplina della procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento. La falcidiabilità dell’IVA, sino ad ora espressamente esclusa da tale procedura, viene ora ammessa, dando la possibilità ai debitori di proporre la diminuzione di tale imposta, senza che vi sia inammissibilità della proposta.

Articolo redatto con la collaborazione della Dott.ssa Chiara Servidio

Falcidia del credito IVA: è possibile anche nella procedura di sovraindebitamento

by Luca Borsani time to read: 1 min
0